Il problema dell’inquinamento indoor purtroppo non colpisce solo le abitazioni private, ma spesso e volentieri, i suoi livelli sono più elevati proprio in quelle strutture ad alta frequentazione che dovrebbero garantire maggiormente aria purificata a chi ci lavora e a chi li frequenta per svariati motivi.

Ospedali e centri medici sono luoghi di passaggio, dove un gran numero di persone entra, esce, si ferma per intervalli di tempo più o meno lunghi, portando una grande quantità di agenti batteriologici e sostanze nocive per la salute e il benessere di tutti.

Ma questa è una cosa del tutto naturale, perché non si potrebbe fare altrimenti.

 

 

L’ambito su cui si può attivamente agire per garantire alle persone aria sana e pura sono gli ambienti stessi di questi tipo di edifici.

Uno dei modi consigliati addirittura dall’Organizzazione Mondiale della Sanità è cercare di aprire le finestre almeno due volte al giorno per un minimo di mezz’ora.

Ma questa azione è possibile nella propria abitazione, non sempre si può invece agire in questo senso nei luoghi dove sono ricoverate persone malate, oppure negli spazi adibiti a studi medici.

E questo per ovvi motivi, soprattutto nella stagione invernale.

Ecco perché oggi si può scegliere un metodo intelligente e innovativo di purificare l’aria indoor.

 

Fotosan: aria pura per pazienti e medici.

 

Al momento di imbiancare queste strutture, si può optare per una finitura fotocatalitica che, attraverso un fenomeno naturale molto simile alla fotosintesi clorofilliana, elimina la presenza di sostanze tossiche per il nostro organismo e di batteri e microbi, molto diffusi nei luoghi dove c’è maggiore concentrazione di persone.

 

 

Fotosan è un prodotto rivoluzionario, brevettato ormai da un paio di anni da una piccola azienda dell’interland milanese che, a causa di un’esigenza personale del suo titolare, si è messa a studiare, migliorandolo giorno dopo giorno, un modo efficace per garantire aria davvero di qualità negli ambienti indoor, siano essi abitazioni, scuole, asili, ospedali, centri medici e sportivi e molto altri ancora.

I due ingredienti che rendono possibile questo fenomeno?

Il biossido di titanio e l’argento.

 

Il biossido di titanio è l’elemento chimico che consente che la fotocatalisi avvenga, entrando in contatto con i raggi UVA trasforma elementi altamente tossici per il nostro fisico in elementi assolutamente innocui.

L’argento caratterizzato da fortissime proprietà igienizzanti combatte la presenza di batteri e microbi nell’aria che respiriamo.

Ma c’è di più, Fotosan può essere applicato a superfici ampie senza per forza dover imbiancare la struttura.

 Si può applicare su mura, oggetti d’arredo molto estesi, persino su quadri molto grandi.

Dopo una sola applicazione il processo di fotocatalisi si attiva, e continua a lavorare per garantire aria purificata giorno dopo giorno, senza perdere in efficacia e risultati.

Se sei un dipendente di una struttura ad alta frequentazione, se la dirigi o ne sei responsabile, contattaci per avere più informazioni e insieme possiamo trovare una soluzione adatta all’esigenze della realtà per cui lavori.

 

Entra in Contatto con Caspani

 

La Caspani s.r.l. è stata la prima azienda, circa 10 anni fa ad utilizzate prodotti nanometrici, fotocatalitici e grazie all’esperienza maturata sul campo oggi possiamo offrire ai nostri clienti l’esperienza ed un portafoglio clienti documentato che nessun altra azienda è in grado di poter offrire. Se vuoi contattarci per maggiori informazioni clicca qui

 

caspani srl saronno

Iscriviti alla nostra Newsletter

Rimani sempre aggiornato sulle ultime novità del mondo delle finiture fotocatalitiche da Caspani Srl, Sulle ultime novità del settore avendo la possibilità di ricevere le nostre news direttamente nella tua casella di email

Ti sei iscritto con sucesso