Le strutture ampie dove l’afflusso di persone diventa ingente, soprattutto nel fine settimana, sono uno dei luoghi più a rischio inquinamento indoor.

Soprattutto perché spesso non presentano aperture dirette verso l’esterno e affidano il ricambio d’aria unicamente a impianti meccanici di areazione.

 

 

Caspani srl, una società nata nel 2000, e specializzata in imbiancature, si è messa in gioco e ha dato vita a un progetto rivoluzionario basato su ricerche di nanotecnologia avanzata, ponendosi in prima linea nella battaglia contro l’inquinamento indoor e oggi offre una soluzione.

Ha dato vita a Fotosan, una finitura fotocatalitica che consente di avere aria purificata in qualsiasi ambiente chiuso.

 

Ma come funziona questo prodotto?

 

Due sono gli elementi su cui si basa Fotosan: la fotocatalisi e il biossido di titanio.

 

La fotocatalisi è un fenomeno naturale in cui una sostanza, detta fotocatalizzatore, attraverso l’azione della luce modifica la velocità di una reazione chimica.

Si attiva così un forte processo ossidativo che porta alla decomposizione delle sostanze organiche e inorganiche inquinanti che entrano a contatto con tali superfici.

Il processo, in poche parole, imita la fotosintesi clorofilliana.

Il risultato è che luce e aria, a contatto con il rivestimento delle superfici, favoriscono la decomposizione delle sostanze organiche ma soprattutto di microbi, ossidi di azoto, aromatici policondensati, benzene, anidride solforosa, monossido di carbonio, formaldeide, metanolo, etanolo, benzene, etilbenzene, monossido e biossido di azoto.

Tutti agenti nocivi per la nostra salute che vengono trasformati in:

  1. Nitrato di sodio
  2. Carbonati di sodio
  3. Calcare.

La cosa che colpisce è che più sono ampie le superfici di applicazione più grandi sono i benefici.

 

E il biossido di titanio?

 

Questo elemento chimico ha un ruolo chiave nel processo di purificazione dell’aria che respiriamo.

Quando è esposto alla luce (naturale o artificiale), quindi alle radiazioni UVA, il biossido di titanio atanasio, contenuto in Fotosan, assorbe e converte la parte UVA dell’energia in elettroni.

Il TiO2 reagisce all’acqua, l’umidità contenuta nell’aria, per creare radicali ossidrili (espressi come OH-) e con l’ossigeno per creare anioni superossido (O2-).

 

 

Miliardi di queste specie altamente ossidanti sono creati in miliardesimi di secondo e contribuiscono al disgregamento della materia organica a livello molecolare, abbattendo così la presenza di sostanze tossiche nell’aria che respiriamo.

La caratteristica positiva dei fotocatalizzatori è che non perdono le loro proprietà con il passare del tempo.

Agiscono solo da attivatori del processo, e non si legano agli inquinanti, restando così a disposizione per nuovi cicli di fotocatalisi.

Questo cosa significa?

Che Fotosan purifica l’aria e lo fa costantemente nel tempo.

Ecco perché diventa il prodotto ideale proprio per quegli spazi immensi dei centri commerciali dove purtroppo non è possibile areare gli ambienti direttamente da interno a esterno.

Pareti e superfici pulite si, ma che lavorano anche per il nostro benessere e per quello di chi lavora in queste strutture, trascorrendoci anche più di otto ore al giorno, sette giorni su sette.

Guarda il video per saperne di più >>

 

Entra in Contatto con Caspani

 

La Caspani s.r.l. è stata la prima azienda, circa 10 anni fa ad utilizzate prodotti nanometrici, fotocatalitici e grazie all’esperienza maturata sul campo oggi possiamo offrire ai nostri clienti l’esperienza ed un portafoglio clienti documentato che nessun altra azienda è in grado di poter offrire. Se vuoi contattarci per maggiori informazioni clicca qui

caspani srl saronno

Iscriviti alla nostra Newsletter

Rimani sempre aggiornato sulle ultime novità del mondo delle finiture fotocatalitiche da Caspani Srl, Sulle ultime novità del settore avendo la possibilità di ricevere le nostre news direttamente nella tua casella di email

Ti sei iscritto con sucesso